troppe foche

  Il governo canadese ha deciso per l’abbattimento 70.000 foche grigie perchè mangiano troppo , mettendo quindi a rischio la popolazione di merluzzi disponibili per il commercio ittico.Ma il problema è :da chi è stato creato , perchè quest’aumento incontrollato di foche?? Forse rispondendo a questa domanda si potrebbe trovare la soluzione , sicuramente migliore della strage.Siamo alle solite , l’uomo crea i problemi e adotta sempre la soluzione più semplice ed immediata , senza pensare che , se curi solo i sintomi , il problema si ripresenterà.Non c’è speranza , secondo me , l’uomo ucciderà questo pianeta .

Annunci

geoingegneria

Di nuovo per parlare del nostro pianeta e di come lo stiamo maltrattando.Come se non bastasse il male che già gli stiamo facendo ora qualcuno , a scopo di lucro , propone rimedi che potrebbero rivelarsi anche peggiori .Leggendo questo articolo ho tremato un po , certi signori canadesi hanno buttato a mare solfati di ferro allo scopo di nutrire e far riprodurre massicciamente alghe unicellulari che , in teoria , assorbirebbero anidride carbonica portandosela in fondo al mare dopo la morte. A parte il fatto che alcuni scienziati , riprovando l’esperimento in chiave ridotta , hanno riscontrato che non sempre le alghe affondano entrando cosi nella catena alimentare creando poi tossine letali per gli organismi marini,quello che io mi chiedo , e che non trovo citato , ammesso che veramente queste alghe affondino , non inquinerebbero comunque le acque ? In conclusione sono convinto che il rimedio più giusto sarebbe quello di diminuire drasticamente le emissioni ma mi rendo condo che questa è pura utopia.

immagini

Come da titolo del blog sono senza idee quindi tento di trasmettere qualcosa con alcune immagini Non sono un gran fotografo ma amo la natura e la montagna e quando posso fuggo dalla città con le mie amate macchine.

Amanita muscaria , fungo splendido quanto pericoloso.

Fungo strano e , per me , sconosciuto , però alquanto fotogenico.

Geranio campestre , un po diverso da quello che teniamo sui nostri balconi.Dactylorhiza maculata , una delle tante orchidee che fioriscono nel nostro bel paese.Foto fortunata  questa , mentre ero intento nella messa a fuoco e regolazioni varie , si è posata la farfalla , click immediato sperando che tutto fosse a posto , il risultato non è il massimo ma comunque accettabile.

 

 

Sos terra

So perfettamente che quanto andrò a scrivere è già stato ripetuto milioni di volte , una in più non potrà certo fare male.Da tantissimo tempo si parla di salvaguardia dell’ambiente e delle misure che sarebbe bene adottare per tentare di arginare e rallentare la fine di questo pianeta e , ad onore del vero , qualche passo avanti è stato fatto , ma è una goccia nel mare .Miliardi di tonnellate di rifiuti ci stanno soffocando , inquinando aria e ambiente . I governi  legiferano troppo poco in tal senso e quindi ogni tipo di sostanza tossica sta lentamente uccidendo noi ed il pianeta. Se tutti noi provassimo ad adottare stili di vita volti al risparmio energetico , al riciclaggio ,al minor spreco e quant’altro sia utile allo scopo , forse i risultati sarebbero più eclatanti , ma l’indifferenza di molti nei confronti dell’ambiente , la pigrizia di altri nel mettere in pratica i pochi e semplici accorgimenti, sommati agli enormi interessi commerciali di multinazionali , produttori e governi , fanno si che progressi siano irrisori.Sicuramente io , per fortuna,non vedrò la fine del mondo, ma , nel mio piccolo,faccio il possibile per risparmiare energia e produrre meno rifiuti,cercando di sprecare il meno possibile,riciclando tutto quello che si può,differenziando i rifiuti ,usando l’auto il meno possibile , centellinando l’uso del riscaldamento , questo dettato anche da un’esigenza economica.In breve penso che non se ne parli mai abbastanza e che per entrare nella testa della gente occorra ripeterlo ovunque e io è questo che sto tentando di fare anche in questo,pochissimo seguito ,blog , nella speranza che altri continuino a scrivere dell’argomento.

Avere o essere?

Già Fromm ci ha regalato le sue elucubrazioni sulla diversità dei due modi esistenziali ,  c’è chi contesta e afferma che non vi è contrapposizione tra avere e essere ,forse è così , si può avere ed essere allo stesso tempo .Ma non è  questo che voglio portare all’attenzione . Si sta ora affermando , come penso sappiano tutti quelli che non ne sono stati contagiati,un terzo modus vivendi : l’apparire. Quello che sembra più importante al giorno d’oggi è l’immagine , l’aspetto esteriore , lo status sociale , apparire ciò che in realtà non si è. Quindi diventano importanti gli abiti e il fisico, gli oggetti posseduti , le amicizie di persone influenti, contano sempre meno i sentimenti e la forza interiore , l’altruismo,la solidarietà.Io non ho , forse sono ,ma sicuramente non rientra nei miei piani apparire ciò che non sono , forse sono troppo riservato e timido e difficile da decifrare per cui qualcuno si fa un’idea sbagliata di me , ma questa è un’altra storia.

domenica

L’altro giorno una vigilessa mi ha riferito che alcuni cittadini si sono lamentati perchè la mia siepe deborda , non è bello a vedersi e temono per le loro auto . Simpaticamente mi dice che è anche il momento buono per la potatura.E’ vero , ma non ne ho voglia e poi piove.Spero di non macchiare la mia fedina penale per questo.

Buona domenica

pensieri notturni

Sonno agitato questa notte,troppi pensieri,troppe preoccupazioni .Il respiro regolare al mio fianco non riusciva a calmarmi, come altre volte . Nella mente si susseguivano pensieri ,si intrecciavano con i sogni , con le speranze.Come sempre la mente ritorna al tempo in cui ero ancora un giovane di belle speranze , colmo di progetti e buone intenzioni, poi , ci pensa la vita a ridimensionarti , a farti cambiare idea, o forse è proprio colpa mia se non sono riuscito a combinare nulla , o quasi.Quelle che di giorno appaiono come giustificazioni , la notte si trasformano in banali scuse.Poi giunge il giorno,un caffè,e si riparte per un nuovo giorno , uguale a ieri e , probabilmente uguale a domani.